29 marzo 2020
 
Pagina Principale
Missione
Sociale
Eventi
Archivo Articoli
Multimedia
Contatti
Chi Siamo
Un Msg per te
Studi
 Articolo  
 
 
  Ricerca in MPN
   
   
  FlashEventi
 
  In Video
Al Sublime - Daniela Lombardo
 
Daniela Lombardo - Tu non mi lasci mai (Tratto dall'album AL SUBLIME)
 
Ron Kenoly - Jubilee
 
  MpnSystem
 
utente

password
   
   
 
  Fai del tempo un tuo amico
12 maggio 2012
 
Share |
   
Fai del tempo un tuo amico
12 maggio 2012

Il tempo scorre indipendentemente da quello che noi facciamo e non  possiamo né afferrarlo, né sottoporlo alle nostre logiche. Quello che però possiamo fare è imparare a gestite noi stessi all'interno di esso, ovvero trovare il modo di collocare efficacemente le nostre azioni nelle 24 ore che abbiamo a disposizione ogni giorno, nelle 168 ore settimanali e negli anni di vita che ci sono stati dati per realizzare il proposito per cui siamo venuti su questa terra.

In una civiltà digitalizzata e sempre più frenetica, come quella in cui viviamo, l'uomo si trova a fare l'impossibile per riuscire a realizzare i suoi compiti quotidiani e quando, alla fine della giornata, arriva esausto con due o tre impegni ancora da realizzare ed un paio da rimandare al giorno dopo, pensa che il tempo a sua disposizione sia stato insufficiente. Nel tentativo di recuperare tempo, vive in un continuo stato di emergenza e trascura inevitabilmente se stesso, la sua famiglia ed altre cose veramente importanti.

Oggi rispetto a qualche tempo fa, dove tutto scorreva più lento e di tempo libero ne rimaneva così tanto che occorreva "ammazzarlo", qualunque sia il ruolo che occupiamo all'interno della società, è di fondamentale importanza dotarsi di strumenti che ci aiutino a fare bene le cose senza rimanere vittime del superlavoro e delle tensioni nocive che ne derivano. Questo si può ottenere stabilendo chiaramente gli obiettivi che intendiamo raggiungere ed attraverso una gestione attiva e consapevole del tempo, ovvero organizzandoci in modo che né gli eventi, né l'incursione di altre persone, né le cattive abitudini abbiano il sopravvento su quello che intendiamo realizzare nel tempo che ci è stato concesso per farlo. Abbiamo raccolto per te alcuni consigli che ti aiuteranno ad essere più efficiente e a recuperare tempo che potrai dedicare alla ricerca del tuo benessere personale e familiare. 

1 - Pianifica

La realizzazione di idee, sogni e progetti non dipende dal caso, ma è il risultato di azioni programmate. Prima di intraprendere un'azione dobbiamo sederci e pensare cosa vogliamo raggiungere, in quanto tempo, con quali mezzi, etc… Anche Gesù dava valore alla pianificazione e lo dimostra un passo del Vangelo di Luca dove Egli evidenzia l’importanza di fare bene i calcoli prima di iniziare un progetto o di intraprendere un’azione.

Chi di voi infatti, volendo edificare una torre, non si siede prima a calcolarne il costo, per vedere se ha abbastanza per portarla a termine? (Luca 14:28-32)

Una volta stabilite le finalità e gli obiettivi che si vogliono raggiungere nel quotidiano e nella vita in generale, possiamo procedere alla creazione di un elenco scritto di "cose da fare" a breve, media e lunga scadenza che ci aiuterà a comprendere con chiarezza la dimensione della sfida che abbiamo davanti. Si tratta di posizionare gli impegni all’interno della variabile tempo; infatti ogni decisione o azione, al di fuori di essa, rimane solo un’intenzione e l’intenzione non produce alcun risultato.

Anche se pianificare richiede tempo, la pianificazione è il modo più efficace per non disperdere tempo e risorse. Questo è uno dei segreti del successo dei grandi uomini d’affari che a fine giornata, dopo avere fatto il resoconto dei traguardi raggiunti, procedono alla redazione del nuovo piano di lavoro che intendono eseguire il giorno dopo. Questo consente loro di non affrontare impreparati la nuova giornata lavorativa. Questo è anche il metodo utilizzato dai manager giapponesi i quali non intraprendono alcuna azione se prima non l’hanno pianificata e verificata nei minimi dettagli.

2- Stabilisci le priorità

La legge di Pareto stabilisce che è il 20% di ciò che facciamo a determinare l'80% dei risultati. Ne consegue che la maggior parte del nostro tempo e del nostro lavoro viene disperso in attività che non collaborano al risultato finale. Per questo è importante imparare a stabilire cosa è importante e prioritario e cosa invece ci fa disperdere energie. Per stabilire correttamente le priorità è necessario porsi delle domande del tipo: Che cosa mi avvicina o mi allontana dall'obiettivo che intendo raggiungere? Che cosa è più importante ed urgente e cosa posso trascurare o rimandare? Questo esercizio ci consentirà di mettere in evidenza tutte quelle cose che devono essere fatte assolutamente, ma anche quelle cose non necessarie o non urgenti.

3 - Inizia dagli obiettivi prioritari

Dopo avere redatto la lista di "cose da fare" ed avere ordinato gli elementi per importanza o priorità, passiamo all'azione. Quello che è importante ed urgente nella nostra scala delle priorità è quello che deve essere risolto prima di tutto. Così iniziando dalla cima e resistendo a tutte le distrazioni che si possono presentare, svolgiamo le azioni una per una seguendo il loro ordine.

Se mentre stiamo lavorando alla nostra lista si dovesse presentare un fuori programma che richiede il nostro intervento, prima di abbandonare quello che stavamo facendo, prendiamo qualche minuto per analizzare la nuova richiesta e collocarla nella lista delle “cose da fare”. Se l’azione richiesta non supera i due minuti, possiamo agire subito, viceversa possiamo: 

  • inserirla in una lista delle cose da fare appena possibile in giornata;
  • rimandarla ad una data specifica (da segnare nella nostra agenda); 
  • delegare altri.

Se alla fine della giornata lavorativa non saremo riusciti a completare l'elenco, non c'è alcun problema perché avremo lasciato indietro quelle cose che, forse, non erano così importanti.

4 - Affronta i "divoratori di tempo"

Gli anglosassoni indicano con Sharks Time, letteralmente "divoratori di tempo", tutte quelle attitudini, azioni, eventi e persone che fanno perdere tempo, concentrazione, che ci rallentano e che quindi ci fanno mancare gli obiettivi prefissati. Fra gli svariati "divoratori" possiamo evidenziare la mancanza di pianificazione, la pigrizia, il disordine, la propensione a rimandare compiti che riteniamo ardui, la mancanza di fiducia nelle proprie capacità, l'eccessivo perfezionismo, non sapere dire di no, la difficoltà a delegare altri, l’uso di strumenti di lavoro non idonei, le visite inaspettate e le interruzioni telefoniche frequenti, colleghi chiacchieroni, distrazioni di vario genere come la tv e i social network ed infine le lunghe file per i pagamenti o le code in automobile. Se vuoi migliorare il tuo rendimento senza stressarti ed avere più tempo da dedicare a te stesso ed alla tua famiglia, dovrai necessariamente imparare a riconoscerli e ad intervenire con determinazione, ma anche saggiamente perché spesso dovrai affrontare le abitudini di altre persone.

Conclusione

Il tempo è un dono prezioso che ci è stato dato. Esso è l’unica cosa che non ci può essere restituita. Questo dovrebbe motivarci a sfruttarlo pienamente, a non sprecarlo, a proteggerlo, a non perdere nessuna delle opportunità per migliorarci, ad investirlo e amministrarlo saggiamente per realizzare cose e progetti significativi ed infine a metterlo a disposizione del nostro Creatore affinchè possa realizzare attraverso di noi i Suoi piani sulla terra. Non permettere più che il tempo o gli eventi possano avere il sopravvento. Prendi il controllo della situazione, metti in pratica i brevi consigli che hai appena imparato e vedrai che il tempo non sarà più un tuo nemico. 

   
Missione Parola alle Nazioni
info@mpnsystem.org
Copyright 2010 - Italy
Powered by Fortress Tech